L'appoggio

Print
Category: Terapie miracolose
Published on Wednesday, 06 April 2011 19:00
Written by Redazione
Hits: 4745
Condividi Facebook Button Google Plus Button Twitter Button Linkedin Button Identi.ca Delicious Button Tuenti Button Digg Button Stumbleupon Button Reddit Button Technorati Button Meneame Button

Sulla terapia dell'appoggio lavora Vezio Ruggieri, professore presso la Facoltà di Psicologia di Roma. L'idea di fondo è che alla base delle contrazioni inconsce ci sia un atteggiamento tipo "stare sulle spine", "essere seduti sull'orlo della sedia", "vivere in punta di piedi". Qualche cosa che potremmo chiamare "tensione verso l'alto" o "essere sospesi" o "non pesare completamente sui propri piedi". Un po' come camminare con un sassolino nella scarpa.
Applicare la tecnica del palloncino a tutto il proprio corpo, "sentirsi ben appoggiati" dentro di sé e sulle superfici, stando sdraiati o seduti, ascoltare il continuo fluire dei punti d'appoggio mentre si cammina, sembra proprio essere un efficace approccio all'autoterapia. E questo ci rimanda all'importanza "dell'immagine di sé", di come ci pensiamo.
Scoprire l'immagine positiva di noi stessi, il nostro essere un granello vitale del miracolo cosmico è il primo piccolo cambiamento che ci dà la chiave per iniziare questa fantastica, incredibile esplorazione del mistero della nostra esistenza.

Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari mirati. Il sito utilizza anche cookie di terze parti a fini statistici. Se accedi a qualunque elemento sopra questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per capire meglio l'uso che facciamo dei cookie leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie di questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information